Alla faccia! Di Michelangelo

“Decideranno i cittadini, perché la città è dei fiorentini, non è delle soprintendenze e basta”. Ciò su cui dovrebbero decidere i fiorentini tramite apposito referendum è, nelle parole sciammannate del sindaco Renzi, il completamento della facciata di San Lorenzo secondo i progetti michelangioleschi superstiti.

Ora, che il giochino del “dibbattito” su argomenti in odore di tabù abbia un appeal mediatico che ben si conosce, è un fatto di quelli che il primo cittadino fiorentino sa maneggiare con sveltezza. Ma che il solo aver concepito un’idea del genere sia una vaccata potente, è cosa che il semplice buon senso, e una cultura liceale decorosa, proclamano a gran voce.

E già me lo vedo Alemanno concepire il progetto per “completare” il Colosseo e farci giocare la Roma e la Lazio, sottoponendo la scelta alla sovrana “decisione dei cittadini”. In fondo, la politica fatta coi circensi l’hanno inventata proprio colà. L’unica sfiga è che lo sponsor in corso è il padrone della Fiorentina.

E poi, chi chiamerebbe il sindaco a sovrintendere ai lavori? Un architetto di Las Vegas, immagino. Là, di falsi storici ammanniti a turisti scemi, se ne intendono un bel po’.