Nascita della Materia. Lucio Fontana e Albisola, Centro Esposizioni MuDA, Albissola Marina, Museo d’Arte di Palazzo Gavotti e Museo della Ceramica, Savona, sino al 2 dicembre 2018

Non si può dire, sarebbe troppo, che senza Fontana non ci sarebbe stata ceramica d’avanguardia ad Albisola, ma certo senza di lui non sarebbero passati da quelle parti i vari Jorn, Baj, Lam, né Manzoni ne avrebbe fatto il luogo di alcune esperienze geniali e spericolate, le Linee in testa.

Lucio Fontana davanti al suo studio in Pozzo Garitta, Albissola Marina, anni '60

Lucio Fontana davanti al suo studio in Pozzo Garitta, Albissola Marina, anni ’60

Già nel 1936 Fontana inizia a operare presso la fabbrica Giuseppe Mazzotti di Albissola Marina, mantenendo in seguito, dopo in rientro dall’Argentina, aperti tanto il filone più legato alle realizzazioni funzionali, di cui in mostra sono documento illustre i quattro pannelli realizzati nel 1949 per il transatlantico Conte Grande, quanto quello più apertamente di ricerca, che ha nelle Nature, i “palloni” con cui Fontana inaugura il suo ultimo decennio creativo, il vertice assoluto raggiunto in sculture di forma vagamente ovoidale, biologica, su cui incide tagli e fori, costeggiando un’idea di forma naturale generativa..

La mostra, un itinerario per luoghi notevoli, ha il pregio di far echeggiare il clima fervido di quel secondo dopoguerra, e di leggere con pertinenza il magistero di Fontana che va ben al di là della ricerca formale e si fa, pur nella sua strepitosa souplesse, atteggiamento etico, credo d’un’avanguardia che non predica ma fa.

Lucio Fontana, Nature, 1962-63. Comune di Albissola Marina, Lungomare degli Artisti MuDA

Lucio Fontana, Nature, 1962-63. Comune di Albissola Marina, Lungomare degli Artisti MuDA

È così che Albisola attrae anche figure come Carlo Cardazzo, gallerista e motore del movimento spazialista, e la sua compagna Milena Milani (una sezione della mostra è dedicata al loro rapporto con Fontana), oltre ad altri, come Gualtieri di San Lazzaro, che fanno del centro una vera e propria fondamentale meta intellettuale, una sorta di appendice marina di Milano e Parigi.